Comunicati stampa Ateneo

SI PRESENTA IL FESTIVAL MUSICALE CADMUS 2017

 

 

Data: 04/01/2017

Allegati:

   

 

 

C.S.04.01.17
UNISANNIO
FESTIVAL MUSICALE CADMUS 2017
LA DIREZIONE ARTISTICA AFFIDATA AL MAESTRO VINCENZO MALTEMPO

LA PRESENTAZIONE DEL FESTIVAL SI TERRA’ IL 12 GENNAIO A PIAZZA GUERRAZZI, A BENEVENTO

Si terrà il 12 gennaio, alle ore 11, presso la Sala Rossa di Piazza Guerrazzi, a Benevento, la presentazione del Festival Musicale 2017, organizzato dall’Associazione CADMUS – Amici della Musica dell’Università del Sannio, in collaborazione con l’Ateneo sannita.
Una manifestazione che porterà in scena a Benevento la musica classica della più alta qualità. Concertisti di fama internazionale ed importanti promesse del nostro Paese saranno i protagonisti della Kermesse che quest’anno si preannuncia di altissimo livello.
L’Associazione, nata proprio con lo scopo di diffondere la cultura musicale tra gli studenti, il personale e i docenti dell’Unisannio, oltre, ovviamente, a tutti i cittadini, da tempo promuove iniziative di educazione musicale al’interno dell’Ateneo. Un lavoro di gruppo che quest’anno ha spinto la Cadmus ad affidare l’incarico di direttore artistico del Festival al “maestro” beneventano, Vincenzo Maltempo.
“Uno dei più interessanti pianisti della sua generazione” come definito dalla stampa nazionale, Maltempo vede crescere rapidamente la sua reputazione nel mondo musicale contemporaneo grazie alle numerose incisioni discografiche e alle esibizioni pubbliche accolte sempre con grande favore di critica.
Fondamentale nella sua carriera concertistica è stato il primo Premio al prestigioso concorso pianistico
"Premio Venezia" 2006, tenutosi al teatro “La Fenice”. In seguito a questo riconoscimento intraprende tournée concertistiche in Europa, America e Asia: torna a suonare varie volte al Teatro “La Fenice” di Venezia, sia da solista che con l’orchestra, è ospite della società Filarmonica di Verona e di Bologna, del “Bologna Festival”, del Festival MiTo di Milano, della Sagra Musicale Malatestiana di Rimini, del Festival dei due mondi di Spoleto e di altre importanti associazioni concertistiche nelle maggiori città italiane.
Nell’Agosto 2008 viene invitato dal Ministero degli Esteri a rappresentare le eccellenze italiane in campo
musicale all’Expo Internazionale di Saragozza con un recital presso il Padiglione italiano su di un pianoforte
Fazioli costruito apposta per l’occasione.
Ha collaborato, tra gli altri, con l’Orchestra del Gran Teatro “La Fenice”, l’“Orchestra Sinfonica Giovanile del
Piemonte”, l’“Orchestra Filarmonica di Bacau”, l’”Orchestra Filarmonica di Benevento”, sotto la direzione
di Ovidiu Balan, Paolo Olmi, Bartholomeus Van de Velde, Claudio Maria Micheli e Francesco Ivan Ciampa.
Alla musica di Franz Liszt dedica il suo primo disco, inciso nel 2008 per la casa discografica austriaca
“Gramola”, presentato poi con un concerto alla Bosendorfersaal a Vienna. CD molto apprezzato dalla critica
che ne esalta “l'infallibile istinto per l'equilibrio e la bellezza di suono”.
Il disco ottiene 5 stelle in numerose riviste, italiane ed estere. Nel 2012 comincia una fruttuosa collaborazione con la casa discografica londinese “PianoClassics” con una serie di CD dedicati interamente alla musica di Ch. V. Alkan, compositore romantico francese a lui particolarmente caro. I lavori finora incisi da Maltempo con le opere più importanti di Alkan (raccolte poi in un cofanetto nel 2015) hanno raccolto grande entusiasmo da parte della critica internazionale più prestigiosa.
Il “The Guardian” e la rivista russa “Afisha Volna” hanno scelto il secondo disco Alkan registrato da
Maltempo come una delle 10 migliori incisioni discografiche del 2013.
Nel Novembre 2013 Maltempo compie il suo debutto in Giappone, dove presenta a Yokohama l’integrale dei 12 Studi Op. 39 di Alkan in un unico recital: è il secondo interprete nella storia a tentare l’impresa di suonare quest’opera mastodontica (quasi tre ore di musica) in una sola serata. Il concerto riscuote un grande successo presso il pubblico giapponese, che lo vedrà protagonista di nuovi concerti in futuro.
Per il suo impegno nella diffusione della musica di questo compositore, Vincenzo Maltempo viene
nominato Membro Onorario della Società Alkan di Londra.
Nel 2014 pubblica un nuovo CD per la Piano Classic interamente dedicato a R. Schumann.
Il 2014 è l’anno del suo debutto negli Stati Uniti d’America, al Colony Theater di Miami per il “Miami
International Piano Festival” dove ottiene un grande successo tanto da essere invitato nella prestigiosa
rassegna internazionale negli anni 2015 e 2016.
Nel 2016 vede la luce un doppio CD, pubblicato dalla PianoClassics, con l’incisione integrale delle 19
Rapsodie Ungheresi di F. Liszt, mentre nel 2017 è in previsione l’uscita di un nuovo disco con i 12 Studi
Trascendentali di S. Lyapunov.
Maltempo e il Rettore dell’Università degli Studi del Sannio, Filippo de Rossi, presenteranno il programma del Festival nel corso della conferenza stampa.